La colonna di fuoco

Il terzo libro della saga di Kingsbridge è finalmente arrivato. La nuova fatica di Ken Follett si è rivelata assolutamente al di sopra delle aspettative, lasciando al lettore l’idea di aver compiuto insieme a Ned Willard o a suo fratello Barney, un viaggio attraverso un’ Europa in fase di assestamento e verso un’America ancora in fase di sviluppo e sostanzialmente feudo spagnolo.

Siamo in pieno XVI° sec. e le lotte tra cattolici e protestanti si fanno sempre più cruente e sanguinose, tutto questo sembra solo sfiorare la tranquilla e prosperosa cittadina di Kingsbridge fino a quando un importante cittadino viene bruciato sul rogo per eresia nel tentativo di eliminare il protestantesimo. Le questioni tra famiglie cattoliche, come i Fitzgerald e protestanti, come i Willard, saranno il fulcro da cui prende il via tutta la serie di eventi che ci porterà in giro per le più grandi corti europee.

La giovane Margery Fitzgerald, figlia del sindaco della città e fervente cattolica, è innamorata di Ned Willard, un ragazzo dai capelli rossicci e con gli occhi castano dorati, figlio di Alice, abile commerciante con simpatie protestanti. Il padre di Margery, integralista e ambizioso, costringe la ragazza a sposare il figlio del conte di Shiring, Bart rozzo e violento come il padre. Ned deluso, accetta l’impiego propostogli da Sir William Cecil, consigliere di Elisabetta Tudor futura regina d’Inghilterra e diventa suo assistente e occhi discreti nel contenzioso tra Elisabetta Ia e Maria Stuarda, regina di Scozia quindicenne, fervente cattolica e moglie del Re di Francia. Dopo l’ incoronazione  di Elisabetta, l’Europa cattolica si rivolta contro l’Inghilterra usando come bandiera proprio Maria Stuarda,  pretendente al trono in quanto sorellastra di Elisabetta.

Ned crea una rete di spionaggio per tenere sotto controllo i cattolici e a questo scopo si reca in Francia, dove la famiglia Guisa, imparentata con Maria Stuarda, utilizza un ambizioso e crudele studente, Pierre Aumande, per cercare di mettere Maria sul trono d’Inghilterra. Durante il suo soggiorno Ned conosce Silvye, protestante che sfida coraggiosamente la repressione cattolica vendendo bibbie in francese agli ugonotti di Parigi. Nel frattempo Barney, fratello di Ned, è in Spagna per seguire gli affari ormai in declino della famiglia quando viene costretto a scappare con il cugino Carlos e lo schiavo Ebrima a causa di invidie professionali con conseguenti denunce di eresia; a causa di ciò Barney diventerà un grande capitano navale, che avrà una parte importante nella battaglia  di Cadice contro l’Invincibile Armada.

Con il passare degli anni Ned e la sua rete spionistica diventeranno sempre più fondamentali per mantenere saldo il trono di Elisabetta e le sue vicissitudini personali lo porteranno spesso a Kingsbridge dove sono rimasti  il suo cuore  e i suoi affetti.

Una storia avvincente soprattutto per il ritmo incalzante che la caratterizza e che   ci illustra con chiarezza la situazione esplosiva che si era creata nel mondo a causa delle incomprensioni religiose, situazione che dovrebbe insegnarci molto anche oggi.

Una splendida copertina realizzata da Luca Tarlazzi e un racconto che ti spinge a voler conoscere sempre di più la storia di quella genealogia  nata in una piccola cittadina inglese e che ha tenuto milioni di persone legate al destino dell’inesistente Kingsbridge.

Ci sono ancora molti secoli da considerare e chissà che Ken Follet non ci regali un ulteriore seguito della storia della dinastia generata dalle stirpi  di Tom il costruttore e della “strega” Ellen.

firma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...